Adempimenti e nomine 31/12/2017 (Circolare AgID 18 aprile 2017, n. 2/2017) – chiarimenti

//Adempimenti e nomine 31/12/2017 (Circolare AgID 18 aprile 2017, n. 2/2017) – chiarimenti

Adempimenti e nomine 31/12/2017 (Circolare AgID 18 aprile 2017, n. 2/2017) – chiarimenti

Negli ultimi giorni si sono diffuse notizie relative all’imminente scadenza del termine per la nomina del responsabile alla transizione digitale da parte di tutte le Amministrazioni Pubbliche e alla nomina del Difensore civico. Tale adempimento, da attuare entro il prossimo 31 dicembre, è ricordato dalla circolare n. 2/2017 dell’Agenzia per l’Italia digitale. La fonte di legge è indicata nell’art. 17 del Codice dell’Amministrazione Digitale.

Ad avviso di ANP e di alcuni sindacati, tale disposizione non è applicabile alle istituzioni scolastiche, per i seguenti motivi:

  • il c. 1 dell’art. 17 del CAD prevede che la “transizione alla modalità operativa digitale e i conseguenti processi di riorganizzazione finalizzati alla realizzazione di un’amministrazione digitale e aperta” sia affidata “a un unico ufficio dirigenziale generale”;
  • il c. 1-ter specifica che “il responsabile dell’ufficio di cui al comma 1 è dotato di adeguate competenze tecnologiche, di informatica giuridica e manageriali e risponde, con riferimento ai compiti relativi alla transizione, alla modalità digitale direttamente all’organo di vertice politico”.

Per quanto tale posizione sia assolutamente condivisibile, purtroppo, ad oggi, non è riconducibile ad alcun riferimento normativo. ANP ha inoltrato formale richiesta ad AgID e confidiamo che l’Agenzia si pronunzi in tempi brevi.

Resta, tuttavia, valido l’obbligo previsto dalla Circolare AgID n.2 del 18 aprile 2017  alla voce Modalità di attuazione:

L’adeguamento delle Pubbliche amministrazioni alle Misure minime dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2017, a cura del responsabile della struttura per l’organizzazione, l’innovazione e le tecnologie di cui all’art.17 del C.A.D., ovvero, in sua assenza, del dirigente allo scopo designato.

Le Misure, che si articolano sull’attuazione di controlli di natura tecnologica, organizzativa e procedurale, prevedono tre livelli di attuazione. Il livello minimo è quello al quale ogni pubblica amministrazione, indipendentemente dalla sua natura e dimensione, deve necessariamente essere o rendersi conforme. I livelli successivi rappresentano situazioni evolutive in grado di fornire livelli di protezione più completi, e dovrebbero essere adottati fin da subito dalle organizzazioni maggiormente esposte a rischi (ad esempio per la criticità delle informazioni trattate o dei servizi erogati), ma anche visti come obiettivi di miglioramento da parte di tutte le altre organizzazioni.

Come parte del processo di adeguamento, il dirigente responsabile dell’attuazione deve inoltre compilare e firmare digitalmente il “Modulo di implementazione” allegato alla Circolare, il quale è reso disponibile in diversi formati editabili, da questa pagina. (fonte)

Tale adempimento, a nostro avviso, tutela il Dirigente scolastico e l’Amministratore di Sistema. Ci stiamo preoccupando per Voi della stesura del modulo di implementazione senza alcun costo aggiuntivo. Ribadiamo quindi la necessità di provvedere all’adempimento entro il 31/12/2017.

L’istituto, nella persona del Dirigente scolastico dovrà limitarsi alle seguenti operazioni:

  1. firmare in digitale la scheda di conservazione per l’attivazione della classe documentale “Documento amministrativo”;
  2. verificare di aver nominato il proprio Amministratore di Sistema;
  3. autorizzarci alla verifica delle misure minime sui PC di segreteria;
  4. ricevere da noi il modulo di implementazione e procedere alla conservazione dello stesso entro il 31/12/2017.

Il nostro supporto, come sempre, sarà su tutte le fasi della procedura.
Cordiali saluti.